Come trasferirsi alle Canarie e perchè

Settembre 25, 2017 Always Ithaka No comments exist

Mi trasferisco alle Canarie

16 Giugno 2017 / by Always Ithaka

Martina Miccichè

pupino tondo2

 

Spesso si sente dire da amici, parenti e sconosciuti quanto sarebbe bello andare a vivere alle Canarie, terra di agevolazioni e di mare.
Dopo qualche ricerca abbiamo deciso di stilare una guida che aiuti chi desidera fare di questo pensiero qualcosa di più concreto.

  • Perchè?: Alle Canarie la vita costa meno. Ma cosa vuol dire? Di fatto le Canarie, sono una comunità autonoma della Spagna il che significa che godono di diverse normative per quanto riguarda l’imposizione fiscale. In particolare è la presenza della ZEC ad attirare i forestieri. La ZEC, Zona Especial Canaria, è una zona di bassa pressione fiscale, nello specifico la più bassa d’Europa. Attualmente in vigore sino al 31/12/2019 con possibilità di rinnovo, la ZEC offre a chi ne soddisfi le condizioni un’imposizione fiscale del 4% con esenzione IGIC, IVA spagnola. Altro vantaggio riguarda proprio i beni soggetti ad IGIC, come tabacco, benzina e apparecchiature elettroniche, i quali risultano essere accessibili a prezzi significativamente più bassi. Al contrario di quel che si pensa, le Canarie non sono un paradiso fiscale, non rientrano perciò nella black list dei paradisi off shore.
  • Chi? Per godere dei benefici della ZEC è necessario aprire un’attività con investimenti immobiliare pari a 100.000 euro e che generi almeno 5 posti di lavoro impiegatizi.
    Per i “semplici” espatriati è possibile avvalersi dello Schema di tassazione speciale per espatriati, per cui le tasse si ridurrebbero ad un 24%.
  • Quale attività?: Purtoppo la scelta delle attività si sta riducendo rispetto lo scorso decennio. Aprire un ristorante Italiano non è più un’idea così originale. Le attività imprenditoriali rispondono bene, ma sono principalmente quelle on line a garantire successo e cospicui guadagni.
  • Pericoli?: Ebbene sì, esiste un mercato fraudolento che lucra sul desiderio di fuggire alle Canarie. Si tratta dei consulenti online e non, che si offrono,spesso senza credenziali, di fornire aiuto a chi vuole saperne di più. Poche regole per non essere fregati:
    – Non pagate niente in anticipo.
    – Cercate una consulenza professionale in Italia.
    – Siate sempre in contatto con il vostro commercialista e il vostro avvocato.
    Studiate, se siete preparati sarà più difficile approfittarsi della vostra buona fede.
  • Sì o No?: Non esiste una formula che vada bene per tutti, il che è un bene. Fate una lista di pro e contro e qualunque cosa decidiate siatene convinti. Abbiamo amici le cui famiglie si sono trasferite definitivamente e non tornerebbero mai indietro, altri che se ne sono pentiti e sono rientrati in Italia. Cosa li differenzia? I primi si sono curati di soggiornare per diversi periodi alle Canarie, sia in alta che in bassa stagione per conoscere la vita quotidiana dell’Isola prescelta. Scopritele, conoscetele e valutate attentamente i servizi a vostra disposizione. Sapete,ad esempio, che alle Canarie gli ospedali sono situati principalmente su Gran Canaria  e Tenerife?Per alcuni la soluzione migliore è stata l’acquisto di una casa e il suo affitto nei periodi in cui non se ne usufruisce.

Le opzioni sono varie, scegliete la migliore per voi evitando le interferenze altrui e se doveste decidere di partire con un biglietto di sola andata, beh…fateci sapere come va e in bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *