Che cosa sono le aurore boreali?

Aprile 15, 2020 Always Ithaka No comments exist
0 Condivisioni

Che cosa sono le aurore boreali? L’uomo cerca una risposta a questa domanda da sempre. Dai miti delle società tribali alle fiabe nordiche, si è sempre cercato di attribuirle un significato straordinario. La scienza ci mostra cosa siano effettivamente, ci spiega il modo in cui si formano e perché non sono sempre visibili. La verità è ancora più straordinaria della fantasia. 

Il vero nome delle aurore

Spesso ci riferiamo alle aurore come boreali, ma questa è una dicitura imprecisa quando si parla del fenomeno in sé. Infatti le aurore sono nomenclate “polari” poiché si verificano i poli del globo, non in un singolo emisfero. Le aurore polari sono perciò visibili sia nell’emisfero australe sia in quello boreale, in Australia come in Canada. L’aurora polare può essere correttamente chiamata “boreale” quando si verifica nell’omonimo emisfero,e, viceversa “australe” quando si osserva nell’emisfero australe. Riferirsi a questo fenomeno come aurora boreale è accettabile, ma aurora polare sarebbe più corretto.

Aurora Boreale in Islanda

 

Come si forma l’aurora polare?

Ciò che è davvero stupefacente delle aurore è il fatto che queste abbiano origine dal Sole, la nostra stella a ben 147 098 074 km di distanza da noi.

Vento Solare

Il Sole ha una superficie attività in cui avvengono svariate reazioni, tra cui l’espulsione di massacoronale. Questa espulsione prende la forma di particelle che agglomerandosi costituiscono il vento solare che si muove verso i pianete del sistema ad una velocità che varia tra i 400 e gli 800 km al secondo, arrivando a raggiungere la nostra Terra in appena 50 giorni.

aurora boreale in islanda

Magnetismo interstellare

Nel momento in cui il vento solare con la sua scia di campo magnetico solare sfiora la magnetosfera terreste l’aura polare prende vita. Il vento solare scivola sulla magnetosfera ovvero lo spazio attorno alla terra in cui il suo campo magnetico agisce da scudo verso le particelle proveniente dall’esterno. Il plasma del vento solare può penetrare la magnetosfera e giungere quindi ad interagire con la ionosfera creando, finalmente, le aurore polari.

Il meccanismo

Scendiamo nel dettaglio per vedere da vicino cosa accade quando plasma e ionosfera si incontrano. A questo punto la nostra attenzione va all’interazione tra le particelle dei due fenomeni cosmici. Gli atomi dell’atmosfera terreste vengono eccitati da interazioni collise con gli elettroni proveniente dal vento dal solare. Quando gli elettroni ritornano nel loro stato iniziale emettono particelle di luce, ovvero fotoni. Il colore delle aurore boreali dipenderà dal tipo di gas presente nell’atmosfera e dalle particelle che lo colpiscono. L’ossigeno atomico genera il colore verde, quello avvistato più di frequente. In questo articolo sui 10 segreti sull’aurora boreale vi raccontiamo anche degli altri magnifici colori che le aurore possono assumere.

aurora boreale islanda

Dove si verificano?

Il fenomeno delle Aurore Polari si verifica ai poli poiché essi possiedono uno strato di magnetosfera più sottile rispetto al resto del pianeta, cosa che rende più semplice la penetrazione al plasma del vento solare. Le particelle colpiscono l’atmosfera ai poli creando l’Ovale Aurale, un grosso anello di aurore delle dimensioni di 3000 km nei periodi di quiete.

Aurore boreali periodo migliore

Le aurore sono presenti tutto l’anno, ma non sono sempre avvistabili. I mesi invernali, con notti più lunghe sono l’ideale per avvistarle. Ciò che conta realmente però è l’attività solare, infatti i periodi di picchi e bassi magnetici influenzano la frequenza e l’intensità con cui possiamo vedere le aurore. Durante le tempeste geomagnetiche, coincidenti con i periodi di maggiore attività solare, le aurore sono più fulgide e facilmente visibili. Durante il giorno non è possibile avvistarle, poiché la luce del sole le rende invisibili all’occhio umano.

Aurora Boreale Norvegia

Dove nel mondo

Le Aurore Polari sono facilmente visibili dalle regioni limitrofe ai poli. Di seguito trovate un breve elenco.

  • Islanda
  • Groenlandia
  • Canada
  • Alaska
  • Russia
  • Finlandia
  • Svezia
  • Norvegia
  • Far Oer
  • Australia
  • Antartide

Nei periodo di maggiore attività il raggio di visibilità aumenta, pertanto risultano visibili anche da:

  • Scozia
  • Inghilterra
  • Irlanda
  • Danimarca
  • Paesi Baltici

aurora boreale in islanda

Le aurore boreali sono un ponte tra noi e il nostro sole, una magnifica manifestazione della fisica che lascia davvero con il fiato sospeso. Se volete approfondire l’argomento vi consigliamo questo articolo sui 10 segreti sulle aurore. Per organizzare un viaggio con lo scopo di vederle questo è l’articolo adatto a voi e ,se volete fotografarle cliccate qui per la guida completa.

Su Instagram abbiamo parecchie foto scattate sotto le aurore, venite a scoprirle cliccando qui!

Amiamo così tanto le aurore polari che Save ha creato un filtro per le storie di Intagram chiamanto “Aurora”, correte a provarlo! 

 

{"slides_column":"3","slides_scroll":"1","dots":"true","arrows":"true","autoplay":"false","autoplay_interval":"2000","speed":"300","rtl":"false","infinite":"true","blogdesign":"design-1"}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *