Consigli per un viaggio low cost in Islanda

Aprile 12, 2019 Always Ithaka 2 comments


Islanda, la terra del ghiaccio e del fuoco… cara come il fuoco! Questo bellissimo paese gode del primato di essere il più costoso al mondo. Ecco,quindi, degli utili consigli per un’itinerario low cost.

Stagione

Il periodo di massima affluenza turistica va da Giugno ad Agosto, se riuscite, ferie permettendo, valutate di andare fuori da questo periodo. Da Marzo a Maggio e nei mesi di Settembre e Ottobre  le temperature non sono così rigide come si potrebbe pensare e potreste avere la fortuna di assistere al fenomeno delle Aurore Boreali.

Volo

I prezzi dei Voli sono diventati col tempo abbastanza abbordabili in qualsiasi periodo dell’anno (in media vanno dai 170€ ai 250€). Nel caso aveste a disposizione qualche giorno in più, valutate di prendere un volo andata ritorno per Londra e uno andata e ritorno da Londra a Reykyavik. In questo modo pagherete in media il volo a/r Milano Londra 25€ e il volo Londra Reykyavik 60/70€ se riuscirete a trovare le giuste combinazioni potrete passare due giorni all’andata e due al ritorno a Londra pagando lo stesso prezzo di un biglietto a/r da Milano a Reykyavik 😉

reykjavik

Hotel

Troverete qualsiasi tipologia di Hotel in Islanda, questa voce è forse la più difficile su cui risparmiare. Cercate di prenotare gli alloggi con largo anticipo, data l’enorme quantità di turisti e le limitate strutture a disposizione i prezzi saliranno vertiginosamente con l’approssimarsi della data del vostro viaggio.

In alternativa ai classici hotel potrete fare affidamento su Airbnb. Noi siamo appena tornati dal nostro ultimo viaggio nei fiordi occidentali e, spendendo appena 200€, siamo riusciti a soggiornare in un bellissimo appartamento per quattro persone per 4 notti, se vi interessa questo è il link dell’appartamento di Margrèt e Eyfi.

Per poter risparmiare ulteriormente potete decidere di girare soggiornando nei campeggi in campervan oppure,nel periodo estivo, in tenda.

Fate attenzione con il campervan, sopratutto nel periodo invernale, viste le condizioni delle strade non sempre ottimali. Se volete qualche consiglio sulla guida in Islanda cliccate qui.

Spostamenti

In qualsiasi periodo deciderete di andare in Islanda dovrete assolutamente noleggiare un’auto, senza la quale sarà praticamente impossibile visitare il paese in autonomia. Solitamente abbiamo trovato i prezzi migliori per le auto direttamente o su Rentalcars oppure su Skyscanner.

4×4

Valutate se noleggiare un 4×4. Considerate che rimanendo nel sud dell’isola, seguendo un itinerario classico, tutte le strade sono percorribili facilmente da un’utilitaria. In questo modo riuscirete a risparmiare dai 100€ ai 200€. Se invece siete amanti dell’avventura e avete in mente di uscire dai percorsi canonici, oppure, semplicemente, spingervi nel Nord dell’Islanda o nei fiordi occidentali un 4×4 è d’obbligo, non pensate di poter risparmiare a scapito della vostra sicurezza.

Inverno

Nel periodo invernale optate sempre per un 4×4.  Le strade in alcuni punti sono completamente ghiacciate o sommerse di neve e, spesso e volentieri, la visibilità è di pochi metri. Ricordatevi sempre di controllare la condizione delle gomme, alcuni autonoleggi purtroppo non hanno un controllo esaustivo e tendono a noleggiare auto con le gomme completamente consumate. Uno di questi è GreenMotion, se vi capitaste di noleggiare con loro controllate molto bene la condizione dell’auto fate attenzione o vi ritroverete a pattinare lungo le strade innevate cercando di evitare di uscire di strada.

In questa foto, un bellissimo esemplare di gomma chiodata con chiodi rasati o assenti.

Fate attenzione che in tutti i buchi dello pneumatico siano presenti i chiodi per fare presa sulla neve. 

Cibo

Affidatevi ai supermercati locali e preparate pranzi al sacco e cene in camera. I ristoranti hanno, ovviamente, prezzi Islandesi congruenti con l’ottima qualità dei prodotti. Durante i nostri viaggi cerchiamo di sfruttare al massimo vari supermercati sparsi lungo la strada, le due catene maggiori di supermercati sono Kronan e Bonus. Evitate se potete i supermercati nel centro di Reykjavik che fanno orario 24/7, i prezzi sono altissimi e i prodotti che troverete sono equivalenti a quelli degli altri supermercati. A reykjavik vi consigliamo lo Savrta Kaffid, un ristorante specializzato in zuppe tipiche servite nel pane, i prezzi sono bassissimi.

 

Alcol

Infine tenete a mente che in Islanda non è possibile acquistare alcolici nei supermercati, dove si possono trovare solo birre a bassa gradazione alcolica. Se volete inebriarvi con gli alcolici tipici Islandesi dovrete cercare uno dei numerosi VinBudin. Attenzione però! Preparatevi a prezzi altissimi, sopratutto sul vino. Una bottiglia di vino che in Italia paghereste 1-2 euro,e che perciò non comprereste mai, qui può arrivare a costare 20, quando non 30,euro.

Adesso siete pronti per organizzare un viaggio low cost in Islanda ed esplorarne tutte le bellezze! Perchè non cominciare dalle meraviglie architettoniche della Capitale?!

Bless,

a presto!

2 Comments on “Consigli per un viaggio low cost in Islanda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *