Cosa fare a Delhi

Gennaio 14, 2019 Always Ithaka No comments exist


14 Gennaio 2019 / by Always Ithaka

Martina Miccichè

La capitale dell’India offre più bellezze di quante ce ne si aspetti. Ma che non vi tragga in inganno con le sue blandizie e delizie, Delhi è anche uno dei luoghi metropolitani che offre alcuni tra i più crudi spaccati sulla realtà dell’India.

Abbiamo pensato di confezionare questa mini guida per guidarvi attraverso le diversità della capitale, un modo come un altro per tenere Delhi in palmo di mano. O di smartphone.

Lal Quil’ah, il Forte Rosso

Eretto in un arco di dieci anni a partire dal 1638 da Shah Jahan, questa fortezza rappresenta in pieno lo stile architettonico Shahjahani, un elaborata fusione tra stili Indiano, Persiano ed Europeo. Sebbene l’imperatore Moghul non ebbe occasione di risiedervi poichè imprigionato dal figlio,la fortezza rossa ha comunque ricoperto un ruolo fortemente simbolico nella storia dell’India. Nel 1857  il forte divenne roccaforte della British Indian Army sino al 1947 quando, dopo l’indipendenza, l’esercito indiano non ne assunse finalmente il controllo. Oggi, oltre ad essere un polo di attrazione turistica, il forte è anche il luogo in cui ogni anno il primo ministro in carica tiene il suo discorso il giorno dell’anniversario dell’Indipendenza.

delhi delhi

Porta dell’India

Situata al termine della via Reale, la porta dell’India è uno splendido arco eretto alla memoria dei soldati caduti nella prima guerra mondiale e nella guerra anglo-afghana. Sappiate però che la vera magnificenza del luogo si manifesta nell’ora prima del tramonto, quando il viale diviene una vera  e propria fiera. Probabilmente vi capiterà di essere alcuni tra i pochi, quando non i soli, turisti occidentali. Ciò causerà un’incredibile interesse nei vostri confronti, non stupitevi se qualcuno arriverà a mettervi il proprio figlio tra le braccia per scattare una foto con voi.

delhi

Jama Masjid

La moschea più grande dell’India, ultima costruzione eretta da Shah Jahal, è forse uno dei luoghi più sereni in cui rifugiarsi dalla caotica vita della città. Toglietevi le scarpe prima di entrare, indossate la galabeya che vi verrà porta ed godetevi la visita. Mi raccomando pagate per la salita sul minareto, il panorama e gli scorci che regala sono sublimi. Nella foto mi vedrete nella mia bellissima veste da Darth Fener arancione.

delhi delhi

Complesso del Qutb Minar

Un trionfo architettonico il cui culmine è proprio il Qutb Minar, l’elevato minareto, ben 72,5 metri altezza che lo rende minareto in mattoni più alto al mondo. Inserito nel Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO dal 1993, questo complesso di edifici merita un lunga e tranquilla visita. Non perdetevi la Quwwat-ul-Islam Masjid la prima moschea eretta in India edificata con detriti di templi pagani e la spettacolare Colonna di Ferro nel cortile della moschea fabbricata oltre 1600 anni fa.

Chandni Chowk

Questa strada è una delle arterie più vitali di Delhi.Troverete Bazaar e templi di ogni religione mentre verrete risucchiati nel trepidante ritmo dell’India.

delhi

Raj Gath

Recatevi in visita alla tomba di Gandhi. Il mausoleo del padre della nazione è essenzialmente un parco nel quale passeggiare accompagnati dalle frasi più celebri dell’eroe nazionale vergate su enormi targhe commemorative. Per accedere alla tomba dovrete togliervi le scarpe pagando poche rupie per la loro custodia. Sulla lastra tombale noterete fiori freschi, cambiati giornalmente, ed una fiamma perpetua.

Tomba di Humayun

Potremmo impropriamente definirlo il Taj Mahal di Delhi. Splendido mausoleo risalente al XVI secolo, realizzato per volontà della moglie del sovrano Moghul di cui è il sepolcro, pare sia stato l’edificio da cui Shah Janan abbia preso le mosse per il suo superbo tributo all’amore di una vita.



Hazrat Nizam-ud-din Dargah

Il sufismo è una delle frome dell’Islam meno note e meno comprese. Definiti spesso come i mistici dell’Islam, i sufi hanno un modo tutto particolare di pregare collettivamente. Per scoprirlo recatevi nel loro tempio al tramonto quando i fedeli intonano le loro cantilene devozionali, le qawwaliRimarrete più che colpiti dall’intensità dell’atmosfera di questo luogo sacro.

Connaught Place e New Delhi

Prendete la metro e scendete all’omonima fermata. Qui scoprirete la Delhi più moderna, quelle delle adolescenti vestite da Zara che fanno la coda per sorseggiare un frappuccino nell’unico Starbucks della città. Ma non solo, costeggiando i portici bianchi scoprirete che la vera anima dell’India non cede il passo alla modernità occidentale, nemmeno nel suo centro commerciale. Noterete uno stuolo di bancarelle a terra, molte di libri. Facendo attenzione ai titoli ne scoprirete uno, inquietante ed onnipresente, il Mein Kumpf. Perdetevi nelle vie dello shopping e osservate le famiglie della Delhi bene,difficilmente avvistabili nel resto della città. Per sapere in quali negozi fare uno shopping etico e sostenibile, questo è il post che fa per voi.

delhi

Sobborgi

Non si tratta di una gita nè di una meta turistica ma di una realtà cruda, difficile da osservare ma fondamentale per comprendere l’India. Potrete averne uno scorcio sulla strada per andare a Majnu Ka Tilla. Recatevi nelle zone periferiche solo se viaggiate in gruppo o se siete viaggiatori esperti, non andateci se siete viaggiatori solitari o viaggiatrici solitarie. Il più delle volte si rivelerà un’esperienza scioccante ma non pericolosa,ma meglio essere accorti. I casi di furti e/o aggressioni di varia natura capitano spesso e volentieri.



Majnu-ka-tilla

Questa colonia Tibetana è il nostro posto preferito a Delhi, tant’è che ci siamo voluti tornare più volte. Venite a scoprire la nuova vita del Tibet ma ricordare che essendo in periferia troverete molta povertà alle porte dell’enclave se non al suo interno.Ricordate che acquistando qualcosa all’interno della colonia contribuite ad alimentarne la piccola economia aiutandone di fatto gli abitanti tutti rifugiati. Per saperne di più sulla storia della colonia, sui luoghi in cui mangiarvi, sul loro primo negozio di design e sui luoghi in cui alloggiare leggete questo post.

delhi

TukTuk

Salite su questi risciò a motore e lasciate che vi trascinino nel traffico. Contrattate sul prezzo, per una tratta breve non dovrebbe mai superare le 50 rupie, per una media le 100 e non accettate prezzi sopra le 250 rupie. Se siete interessati molti autisti accettano di seguirvi per la giornata intera per un prezzo che varia dalle 600 alle 900 rupie.

delhi

Queste sono le attrazioni principali di Delhi, ma sappiate che questa città pulsa di luoghi da vedere e cose da fare. Concedetevi del tempo per adattarvi e scopritene le meraviglie e le brutture, troverete un’anima piena a tratti ferita ma sempre tesa alla vita. Se vi è venuta voglia di visitare questa fantastica città allora questo è il volo che fa per voi. Se invece volete scoprire tutto quello che c’è da vedere a Jaipur, la città rosa Indiana, allora cliccate qui.

Se il post vi è piaciuto non dimenticate di condividerlo, se volete offrirmi un ko-fi da bere da Satrbucks, cliccate il bottone verde.

a presto,

Namaste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *