L’aereo abbandonato di Solheimansandur

Novembre 13, 2019 Always Ithaka No comments exist


Tra i luoghi iconici ed più instagrammati d’Islanda spicca l’aereo abbandonato di Solheimansandur. Apparso in molteplici video, onnipresente negli album di viaggio e nelle gallery di Instagram, questo relitto è divenuto una vera e propria attrazione turistica.

Come è finito su quella spiaggia?

Ebbene, l’evento che ha portato quell’aereo a ritrovarsi ad arrugginire sulle sabbie di una spiaggia islandese è noto come Incidente di Solehimansandur e risale al 1973. Il Dc-3 della Marina Militare USA ha dovuto tentare questo atterraggio di emergenza per una presunta carenza di carburante. In realtà, il pilota aveva, semplicemente, collegato il serbatoio sbagliato. Fortunatamente, nessuno dei passeggeri è morto.

aereo abbandonato

Militari americani in Islanda?

Considerate che la presenza di militari americani in Islanda non era una cosa insolita. L’Islanda fu un punto d’appoggio strategico durante la seconda guerra mondiale ampiamente usato dalle truppe USA. Le truppe furono ritirate nel 1946 ma venne mantenuta una base a Keflavik che, a seguito della firma dell’accordo NATO da parte del paese nordico e la richiesta di non essere coinvolto in attività belliche, rimase inoperativa fino agli anni 50. Con la Guerra Fredda e la Guerra di Corea, i militari americani tornarono a Keflavik. La base venne definitivamente smantellata nel 2006.

Dove si trova l’aereo abbandonato

La carcassa di DC-3 si trova su una splendida spiaggia di sabbia nera nella costa Sud dell’Islanda. Per raggiungerla dirigetevi verso Skogafoss e proseguite in direzione di Vìk. L’aereo si trova poco dopo il fiume Jokulsa, ma non è indicato da cartelli. L’unico indizio che potrebbe suggerirvi di aver raggiunto la meta è la presenza di uno spiazzo in cui, solitamente, sono parcheggiate svariate macchine.

aereo abbandonato



Camminare

Per raggiungere l’aereo abbandonato dovrete posteggiare l’auto, l’aereo si trova in una proprietà privata in cui è vietato accedere con mezzi a motore, sia per la possibilità di rimanere bloccati sia per evitare una coda infinita di auto. Sappiate che è necessaria una buona oretta di camminata in piano sul sentiero di sabbia nera battuta. Ci teniamo a precisare che l’effetto Fata Morgana, in questo percorso, non perdona. Se avete in mente di noleggiare un’auto per girare l’Islanda non perdetevi i nostri consigli, soprattutto se state progettando di farlo nel periodo invernale!

camminata aereo

Ne vale la pena?

Decisamente sì! Oltre ad essere un soggetto fotografico notevole, l’aereo abbandonato è davvero un oggetto suggestivo. Inoltre la camminata nel territorio quasi desertico è un ottimo modo per conoscere davvero le dimensioni della vita in Islanda, le lunghe distanze isolate, percorse spesso in solitudine in paesaggi lunari con la sola compagnia di qualche poesia in quartine.

Pinterest:

aereo islanda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *