Libri indiani sull’India da leggere prima di partire

Aprile 2, 2020 Always Ithaka No comments exist
0 Condivisioni

Quali sono i libri da leggere per partire per l’India? Ecco la nostra top 5 in cui abbiamo racchiuso le letture più utili e quelle più stimolanti. Partire preparati, consapevoli delle numerose fratture sociali e storiche è importante per evitare di venire travolti da eventi o realtà incomprensibili. Gli autori selezionati sono tutti scrittori indiani, questo perché è fondamentale comprendere l’India attraverso i suoi medesimi occhi prima di approcciarsi alla letteratura occidentale a riguardo.

Figli della Mezzanotte di Salman Rushdie

In questo libro magistrale Rushdie ci accompagna a strattoni nella mezzanotte del  15 agosto 1947 l’esatto momento in cui l’India dichiarò la propria indipendenza dal Regno Unito. I bambini nati in quella notte possiedono poteri sovrannaturali, compreso il protagonista Saleem Sinai il cui dono è tra i più complessi e delicati che ci siano. Rushdie racconta della grande separazione dall’impero attraverso una storia allegorica e forte narrata dallo stesso Saleem.

Formato cartaceo: 14,95 

Formato eBook: 7,99

I Figli della Mezzanotte

I versi satanici di Salman Rushdie

Questo libro valse all’autore la fatwa di Khomeynī,Āyatollāh dell’Iran, che lo condannò a morte per bestemmia. In questa narrazione Rushdie racconta le vicende di due musulmani sopravvissuti ad un disastro aereo che, per una serie di vicende magiche, finiranno con l’incarnare il bene e il male nella lotta eterna tra luce e buio.

Formato cartaceo: 6,70

Formato eBook: 7,99

I versi Satanici

Cuccette per Signora Anita Nair

Un libro rivoluzionario quello di Nair che narra le vicende di una donna di 45 anni in viaggio su treno. Finalmente libera dalle etichette che l’hanno sempre relegata a proprietà altrui, Akhila , si interroga, nello spazio dello scompartimento del treno diviso con altre cinque donne, se per una donna sia possibile esistere in autonomia nella società indiana o se debba per forza avere un uomo accanto.

Formato cartaceo: 10,56

Formato eBook: 6,99

Cuccette per signora

Il dio delle piccole cose di Arhundaty Roy

La storia di Ammu vi rapirà trascinandovi in una spirate amorosa dolce e fragile, minacciata dalla crudelatà della società indiana. Ammu, dopo aver lasciato il marito violento, cresce i propri figli con lo stigma della donna divorziata appuntato al petto. La donna finisce con l’innamorarsi di un dalit, un paria, portando il lettore a riflettere attentamente sul sistema delle caste e dell’immobilità sociale. Per saperne di più sulle caste, cliccate qui.

Formato cartaceo: 9,50

Formato eBook: 6,99

Il dio delle piccole cose

IL ragazzo giusto di Vikram Seth

1951, nell’India dei matrimoni combinati Lata rivendica il diritto di scegliere la persona con cui condividere la propria vita. Kabir entra nella sua vita e i due si trovano a lottare contro un sistema antico in un sistema narrativo fatto di intrecci sapientemente intessuti. L’India post indipendenza si racconta, con le sue tradizioni più radicate, grazie alla penna di Seth.

Copertina flessibile : 15,20

Copertina rigida : 5,00

Il Ragazzo giusto

 

La letteratura indiana è vastissima e questi cinque libri non rendono giustizia all’immensità del patrimonio letterario del paese, sono però un ottimo punto di partenza per un viaggio in India, fisico o mentale che sia!

Speriamo che questi libri vi piacciano e vi ispirino! Ci sono altri titoli che consigliereste? Fatelo nei commenti!

Se siete in cerca di libri scritti da stranieri in India, cliccate qui per i 5 libri stranieri sull’India.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *