Una giornata a Tromsø

Aprile 6, 2018 Always Ithaka No comments exist


06 Aprile 2018 / by Always Ithaka

Martina Miccichè

L’estremo nord rimanda ad una fredda immobilità, un immaginario composto di neve, gelidi venti e desolante immensa. Sarà la rigidità, a tratti stereotipata, di quest’archetipo a rendere Tromso così sorprendente. Una città che è tutto fuorchè ciò che ci si riesce ad immaginare, che si rivela con discrezione inglobando il viaggiatore nella sua vitale e paradossalmente calorosa atmosfera.

Le strade sono ghiacciate e ricoperte di neve, si scivola ad ogni passo lasciando perplessi i norvegesi che ridono discretamente. Sono ragazzi e a ben ascoltare non sono affatto norvegesi. Provenienti da ogni nazione, europea e non, si riversano nelle strade in questa buia serata in cerca di un pub o un swven eleven in cui indugiare prima di dirigersi allo Studentsamfunnet driv, la casa dello studente. Questo dunque il volto segreto della gemma del Nord. Una città giovane, universitaria in cui studenti da ogni dove si trasferiscono per esperire un erasmus freddo studiando in uno dei migliori istituti di ricerca sui diritti umani al mondo.

Passeggiare per le vie principali è come seguire una corrente che confluisce, inevitabilmente,verso la colossale biblioteca interamente realizzata in vetro, sormontata da ariosi archi d’acciaio bianco offre un perfetto spaccato dell’architettura norvegese moderna.



Lasciandosi guidare dal pendio che degrada dolcemente verso il mare del fiordo si scorge il baracchino del bar più piccolo al mondo in cui acquistare succulenti hot dog da consumare per strada in direzione del Polarmuseet che per circa 5 euro offre ai visitatori una panoramica in 15 sale della vita al nord de mondo. Un tetro carosello di animali impagliati e pelli di foca apre e domina la visita, inframmezzato dai resoconti e i reperti delle avventure di Amundsen ai poli, dalle spiegazioni delle tecniche di pesca e da fedeli riproduzioni, se non originali, degli abiti tradizionali locali.

tromso

Subito fuori dal museo l’aria punge il viso e il vento aumenta considerevolmente d’intensità mano a mano che si attraversa lo spettacolare ponte ad arco che unisce le due sponde del fiordo, sormontando il mare gelido e oscuro dell’artico. Ed è proprio al suo termine che si trova la cattedrale artica. Un edificio stupefacente, perfettamente armonizzato con la natura circostante grazie alla sua sinuosa struttura triangolare dovuta all’apposizione di 22 pannelli di cemento rivestiti d’acciaio. Il suo profilo bianco e acuminato svetta equilibrandosi perfettamente al crinale delle montagne acuminate che incoronano il fiordo. La sue bellezza così antropicamente naturale risalta ancor di più quando la brillante sagoma delle costellazioni viene illuminate dalle fredde luci del nord che danzano silenziose, ora versi, ora blu, ora violacee.

tromso

Per godere dello spettacolo delle luci del nord, Tromso è il luogo perfetto perchè non conosce riposo. I locali rimangono aperti sino alle 3.30 circa e il pub Olhallen riapre i battenti alle 9.00 del mattino per accogliere che non ha osato andare a dormire. Ma le possibilità non si limitano a passeggiate notturne e, molto probabilmente, alticce. Lo spettacolo dell’aurora,infatti, è fruibile anche dagli impianti sciistici che circondano la città. Alcuni, infatti, consentono di continuare a sciare anche durante la notte lasciandosi guidare dalle curve delle aurore.

E ancora, per assaporare il profumo di una tradizione antica e mistica basta optare per una cena tra i Sami, da consumare attorno al fuoco in attesa delle luci al Tromso reindeer arctic centre (di cui abbiamo dato un resoconto qui), ad appena 20 minuti di bus.

tromso

E nonostante tutto ciò, la bellezza di Tromso non si è esaurita. Città sul fiordo, centro nevralgico del Nord, Tromso si racconta in paesaggi sterminati, in notti buie e negli inesauribili assoluti silenzi delle prime ore del mattino, quelle in cui la natura dell’artico si bagna il volto nel primi caldi raggi del nuovo giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *