Vacanze Animali: Tutto quello che non devi fare

Maggio 17, 2020 Always Ithaka No comments exist
7 Condivisioni


In questo articolo vi mostreremo tutto ciò che non si deve fare con gli animali in viaggio. Vi forniremo un elenco breve e tante foto per capire come da una semplice immagine possa passare il messaggio sbagliato. Spesso questi errori nascono dall’ingenuità o dal fatto di aver visto il tipo sbagliato di fotografia promosso in account molto grossi che hanno una reale influenza su chi li segue. Per evitare che questo fenomeno grottesco continui è importante armarsi di conoscenza e agire, tutelando gli animali.

Vacanze animali: Cosa fare e cosa non fare 

  • Non posate per le foto con loro, in nessuna circostanza.
  • Se vi dovessero salire addosso, cosa rara in natura, ma frequente nei luoghi turistici non fatelo passare come una bella esperienza, non farà che alimentare la convinzione che quel tipo di contatto sia normale.
  • Non indossate gli animali per le foto. Questo capita spesso con serpenti e piccole scimmie, sappiate che i serpenti spesso hanno la bocca cucita, i denti strappati o sono drogati. Le piccole scimmie sono spesso vittime di abusi e drogate.

  • Non approvate. Anche alcune persone dello star system spesso usano gli animali nelle loro foto. Non mettete like e scrivete loro, nei commenti o in DM, che questo genere di foto alimenta un mercato crudele e pericoloso. Le zoonosi nascono dal contatto frequente tra uomo e animali selvatici.

  • Non accettate di svolgere alcuna attività che preveda il contatto diretto, in qualunque forma, tra voi e l’animale. Se non siete veterinari od operatori specializzati selezionati per questo il vostro intervento, anche se venduto come aiuto, è lesivo della loro salute. Un esempio di ciò sono i “santuari” in cui è possibile lavare gli elefanti.

  • Non mangiate specie strane per le foto. Questo genere di attrazione comporta una caccia senza ritegno per soddisfare domande di cibo insolito, provenienti principalmente dal settore turistico. La carne di balena presente in Islanda ne è un grandissimo esempio.
  • Non date mai loro da mangiare e se lo vedete fare dite qualcosa. L’animal feeding è un ricatto per cui gli animali in cambio di cibo, spesso zuccheroso o in grado di dare dipendenza, sono disposti ad avvicinarsi in maniera innaturale alle persone.
  • Se avete sbagliato in passato, sfruttate quest’esperienza per diffondere il cambiamento.
  • Non arrabbiatevi, per quanto possibile, né che siate voi a contestare un comportamento scorretto né nel caso in cui questo venga contestato a voi. Se vi dovessero far notare che la vostra foto è in qualche modo promotrice del messaggio sbagliato, non prendetela sul personale, rimuovetela e poi informatevi. Nel caso in cui vedeste una foto del genere, cercate di comunicare le vostre ragioni senza rabbia. Altrimenti rischierete una reazione opposta.
  • Conosci l’animale. Molti degli animali usati per questo genere di intrattenimento sono per natura schivi, difficili da avvistare o, peggio ancora, notturni. Vengono persino addestrati a compiere attività umane, in modo da attirare ancora di più la curiosità. Ogni cosa che in qualche modo va contro la natura dell’animale è una tortura.

Vacanze animali: Interazione naturale vs interazione forzata

Evitare di ledere agli animali significa limitare la propria interazione con essi al loro habitat sperando in incontri casuali. Qualunque cosa implichi una forzatura dell’intenzione dell’animale di interagire con l’uomo è da evitare.

Messaggio standard

Abbiamo deciso di lasciarvi un messaggio std da scrivere qualora vi capitasse sotto agli occhi una foto del genere. Copiatelo, modificatelo o usatene solo degli stralci, sentitevi liberi di impiegarlo come volete, è solo un’idea da cui partire.

Ciao,

ho visto questa foto sul tuo profilo e volevo dirti che, purtroppo, promuove un messaggio sbagliato e pericoloso. Immagino non fosse tua intenzione, perciò non pensare che ti stia giudicando. Per questo genere di foto però, gli animali sono maltrattati in maniere orribili. Postare una foto del genere, o mantenerla, significa promuovere una serie di attività che prevedono la tortura degli animali.

(fornire info più dettagliate se necessario)

Immagino che sia uno shock da leggere, e immagino che rimuoverai la foto non appena possibile proprio perché credo che tu sia una brava persona, certamente una che ha a cuore più gli animali di una foto pericolosa.

Grazie di cuore.

Informazioni aggiuntive vacanze animali 

  • Serpenti: per permettere ai turisti di posarvi insieme vengono loro strappate le zanne e/o cucita la bocca. Dopo qualche giorno vengono abbandonati a morire di fame poiché incapaci a nutrirsi.
  • Le scimmie incatenate e/o abituate a stare a contatto con gli umani, se non addirittura a posare, sono state catturate da cucciole, uccidendo la madre, e sottoposte a torture crudeli per addomesticarne l’istinto. Quando gli esemplari raggiungono l’età adulta e manifestano segni aggressivi vengono uccisi seduta stante o picchiati a morte.

  • Elefanti. I santuari sono per la maggior parte fasulli, poiché impiegano gli stessi elefanti destinati ai trekking o agli spettacoli. La presenza dei cuccioli indica che,talvolta, vengono anche usati come breeding centre o campi di addestramento.
  • Tigri. Le tigri sono tra gli animali più schivi al mondo. Avere la possibilità di accarezzarle significa che l’animale è stato torturato fin da cucciolo, viene drogato e ha subito delle grave mutilazioni per renderlo innocuo.

  • Delfini e altri animali marini. In natura nessuno di questi animali si presterebbe a questo tipo di attività, perciò è evidente che per ottenere questi comportamenti gli animali sono stati addestrati, spesso con metodi crudeli.

  • Cattività. Gli animali non dovrebbero mai vivere in cattività, il semplice fatto che questo animale non sia libero  nel suo habitat è una tortura.
  • Loris e altri animali notturni, come gufi. Gli animali notturni soffrono alla luce del sole, il loro organismo è completamente sballato e,troppo spesso, per tenerli svegli vengono inoculate loro sostanze stupefacenti.
  • Un animale impiegato nel turismo viene tenuto in vita quel tanto che serve a sfruttarlo, non c’è nessun tipo di amore o tutela.

Speriamo davvero che questo articolo vi sia utile. Qui ne trovate uno molto più approfondito riguardo il maltrattamento degli animali nell’industria turistica e qui uno più breve con i dieci consigli per un viaggio Animal Cruelty free. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *