Seaspiracy: La fine dei Mari

Aprile 29, 2021 Always Ithaka No comments exist
0 Condivisioni

La terra è composta per il 71% da acqua, di cui gli Oceani costituiscono il 96, 5%. I mari della Terra sono ciò che le consente di ospitare la vita, in tutte le sue forme. Le minacce alla salute dell’ecosistema marino, però, sono tante e interamente derivate dall’attività umana.

Se muore l’oceano muore la vita, infatti gli oceani, grazie ad alghe e fitoplancton, assorbono il diossido di carbonio e rilasciano ossigeno. Circa il 50-80% dell’ossigeno totale deriva proprio dall’Oceano.

Sopra e sotto l’acqua

La plastica è diventata l’elemento simbolo dell’inquinamento antropico, ma al contempo è diventata anche l’espediente per spostare l’attenzione dagli altri fattori problematici che intaccano in misura persino maggiore la salute degli oceani. Le isole di plastica sono ormai famose. Nel marzo 2018 The Ocean Clean up ha condotto rilevazioni con un sistema di misurazione a laser ad alta precisione (LiDAR) determinando un’estensione pari a circa 1,6 milioni di km2 con una densità compresa un range tra i 10 e i 100 kg per kilometro quadrato.

I gyres, i punti di incontro delle grandi correnti oceaniche, sono diventati discariche a cielo aperto e soffocano la vita marina. Uno studio condotto di recente dai dottori Song Xikun, della Xiaomen University, e Peng Xiatong, della Chinese Academy of Scences, che hanno guidato una spedizione sul fondo del Mare Cinese ha rilevato la presenza di oasi di rifiuti artificiali, formatesi per accumulo. Si tratta di vere e proprie discariche subacquee.

Dentro l’acqua

Ciò che viene immesso nel sistema idrico del nostro pianeta, però, spesso è invisibile. Fertilizzanti, pesticidi, scarichi industriali, scorie nucleari, fuoriscite di agenti chimici causate da incidenti o da scarichi illeciti o operati ove non vi sono norme sufficienti a tutelare l’ecosistema, dispersioni dovute a pratiche estrattive e altri fattori di degrado contribuiscono alla contaminazione e all’acidificazione delle acque oceaniche.

E questo è un problema globale.

In tavola

Quello che però spesso viene taciuto e che Seaspiracy ha denunciato è che l’impoverimento dei mari e delle loro risorse comincia sulle nostre tavole. Circa il 46% della plastica rivenuta nella Great Pacific Garbage Patch è composta da reti da pesca.

Secondo le stime ogni anno vengono pescati tra i 0,97 e i 2,7 trilioni di pesci, costituendo circa il 3740% del consumo totale dei prodotti di origine animale.

La pesca di frodo costituisce addirittura il 20/30% del pescato globale complessivo. Il 10% del pescato viene rigettato in mare e non raggiunge la tavola. La pesca collaterale di altre specie marine, come cetacei, tartarughe marine o squali, per un totale di 38 milioni di tonnellate, si risolve nell’uccisione e nel successivo abbandono delle carcasse in mare. Rispetto al 1970 la quantità di pesce marino si è ridotta del 38%.

squali martello

Cosa possiamo fare per salvare gli oceani?

Ridurre il nostro impatto sulla salute dell’Oceano è fondamentale per preservare la vita sulla Terra. Come singoli possiamo impegnarci a ridurre la nostra produzione di rifiuti, ma al contempo dobbiamo anche essere consapevoli che il nostro meccanismo di approvvigionamento alimentare è altamente problematico per l’ambiente e gli animali. Ridurre il consumo non basta, soprattutto perchè rimane presente la dinamica per cui attribuiamo diversi valori alla vita che incontriamo. Il più grande cambiamento che possiamo fare per salvare il pianeta è proprio questo: abbandonare questo sistema di approvvigionamento predatorio e riconoscere la dignità della vita e smettere di mangiarla.

n.b. in questo articolo si tiene conto del fatto che una grossa fetta di popolazione mondo non abbia scelta a causa di questioni socio-economiche altamente precarie.

Razzismo ambientale e giustizia ambientale

Da Always Ithaka  /  11th Giugno 2021
Il cambiamento climatico stesso è emanazione del sistema coloniale di appropriazione e sfruttamento e mantiene alta la marginalizzazione delle persone razzializzate.
Leggi più

Ally Starter pack: Antirazzismo

Da Always Ithaka  /  4th Giugno 2021
Essere antirazzista significa assumere un atteggiamento attivo nei confronti della lotta al razzismo. Implica la volontà e l'azione mirate a destrutturare il razzismo in tutte le sue forme
Leggi più

Festa della Repubblica

Da Always Ithaka  /  2nd Giugno 2021
Il 2 e il 3 giugno 1946 gli Italiani furono chiamati a votare un referendum per scegliere tra monarchia e repubblica.
Leggi più

L’italia è un paese sicuro per i viaggiatori lgbtq+?

Da Always Ithaka  /  2nd Giugno 2021
Nel 2021 viaggiare per le persone facenti parte della comunità LGBTQ+ non è ancora completamente sicuro. In Italia, in attesa del DDL Zan, la situazione non è delle più rosee. Nel 2021 il nostro paese si posiziona al 46° posto nella classifica destinazioni sicure per viaggiatori LGBTQ+ con un punteggio di 170.
Leggi più

Lo Stupro di guerra

Da Always Ithaka  /  28th Maggio 2021
Il termine Stupro di guerra indica gli stupri commessi dai soldati, combattenti o civili, durante un conflitto armato, una guerra o un’occupazione militare. In esso rientrano tutte le violenze sessuali, quindi non solo gli stupri con penetrazione completa, perpetrati dai soldati, o come detto da combattenti o civili, durante un conflitto.
Leggi più

Giornata Internazionale contro l’omotransfobia

Da Always Ithaka  /  17th Maggio 2021
La Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia è una ricorrenza promossa dal Comitato Internazionale per la Giornata contro l'Omofobia e la Transfobia e riconosciuta dall'Unione europea e dalle Nazioni Unite che si celebra dal 2004 il 17 maggio di ogni anno.
Leggi più

Inquinamento e povertà: perché i quartieri a est sono più poveri?

Da Always Ithaka  /  11th Maggio 2021
Perché in alcune città industriali i quartieri ad est sono i più poveri?
Leggi più

Come riconoscere Greenwashing e Socialwashing

Da Always Ithaka  /  7th Maggio 2021
Il greenwashing è una strategia di marketing finalizzata a generare un'immagine particolarmente attenta all’ambiente dell'azienda, del brand o della persona.
Leggi più

Seaspiracy: La fine dei Mari

Da Always Ithaka  /  29th Aprile 2021
La terra è composta per il 71% da acqua, di cui gli Oceani costituiscono il 96, 5%. I mari della Terra sono ciò che le consente di ospitare la vita, in tutte le sue forme. Le minacce alla salute dell'ecosistema marino, però, sono tante e interamente derivate dall'attività umana.
Leggi più

Abbiamo diritto ad un ambiente sano?

Da Always Ithaka  /  28th Aprile 2021
L’ipotesi dell’esistenza di un diritto ad un ambiente sano ed adeguato nasce non solo in seno alle questioni più recenti come diritto di terza generazione, ma bensì all’interno di alcune Carte regionali.
Leggi più

Ciclo mestruale sostenibile: ambiente, period poverty e politiche

Da Always Ithaka  /  12th Aprile 2021
Il ciclo mestruale può essere sostenibile? Come si può ridurre l'impatto ambientale delle mestruazioni, ed è questo sufficiente?
Leggi più

Povertà mestruale: in Italia non se ne parla

Da Always Ithaka  /  11th Aprile 2021
In UK 1 persona su 10 non può permettersi prodotti per l'igiene mestruale, in Italia non è disponibile una rilevazione
Leggi più

Period Poverty

Da Always Ithaka  /  3rd Aprile 2021
Le diseguaglianze hanno un effetto sul ciclo. Non tutte le persone del mondo possono accedere ai dispositivi necessari alla gestione del ciclo mestruale.
Leggi più

Cos’è Il Cambiamento Climatico?

Da Always Ithaka  /  28th Marzo 2021
Il cambiamento climatico è un mutamento del clima, ovvero una serie di trasformazioni dell’equilibrio del clima a livello regionale o globale.
Leggi più

I COMBUSTIBILI FOSSILI

Da Always Ithaka  /  24th Marzo 2021
Con il termine combustibili fossili s'intendono quelle risorse energetiche derivate dalla trasformazione di materia organica decompostasi e depositatasi nel sottosuolo.
Leggi più

Api e cambiamento climatico

Da Always Ithaka  /  23rd Marzo 2021
Le api hanno con la terra una relazione privilegiata ed unita, di mutuo sostegno. Infatti gli esseri umani, ricercatori, preoccupati dalla china drammatica verso cui il nostro clima ha cominciato rapidamente a scivolare, hanno presto iniziato a guardare questi insetti come unità di misura della salute del nostro ambiente.
Leggi più

I migliori Cafè in Islanda

Da Always Ithaka  /  18th Marzo 2021
Ecco una breve lista dei top café in Islanda, per sapere esattamente dove andare se volete godervi un café con atmosfere piacevoli.
Leggi più

POLAR BEAR HOTEL

Da Always Ithaka  /  16th Marzo 2021
Negli ultimi giorni ha fatto scalpore l’apertura del “primo” hotel con orsi polari, in cui gli ospiti possono effettivamente osservare i giganti predatori dell’artico 24 h su 24 h all’interno dell’hotel. La notizia è stata accolta con tanta indignazione quanto interesse, manifestatosi nella richiesta di prenotazioni che hanno presto fatto il tutto esaurito. La sconcertante verità è che sono serviti degli orsi polari per scatenare indignazione per un fenomeno in realtà molto più diffuso di quanto si pensi: gli hotel zoo.
Leggi più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *